LSST – Una nuova visione della formazione stellare

Il progetto, nell’ambito della collaborazione internazionale con il Large Synoptic Survey Telescope (LSST), è focalizzato sullo studio di due aspetti cruciali per la comprensione della formazione stellare:

 

  1. la formazione stellare in clusters;
  2. i bursts di accrescimento nelle protostelle.

Nell’ambito del sotto-gruppo Star Clusters nella collaborazione Stars, Milky Way and Local Volume (SMWLV), ad INAF – OAPa è stato intrapreso uno studio esplorativo di identificazione e caratterizzazione di popolazioni stellari giovani, note e non, attraverso stelle di tipo M,  utilizzando fotometria di campo profonda nell’ottico (bande g,r,i; Pan-STARRS, IPHAS) e nel vicino infrarosso (banda J; 2MASS, UKIDSS), allo scopo di testare metodi di indagine direttamente applicabili ai dati fotometrici di LSST, non appena disponibili.

 

L’obiettivo di questo studio è ricostruire le proprietà di ammassi stellari giovani, come  la struttura, la storia della formazione stellare, la Initial Mass Function e la dinamica, dall’analisi fotometrica e spaziale delle proprietà delle stelle M nella regione, per le quali una misura diretta di arrossamento è possibile dai diagrammi (r-i, g-r) o (i-J, r-i) (e.g., Venuti et al. 2014). Dopo una prima fase di test del metodo su regioni di formazione stellare note come NGC 2264, lo stesso tipo di analisi sarà condotto su regioni di cielo meno conosciute, con lo scopo di individuare e studiare nuovi ammassi.

 

L’attività del sotto-gruppo Non-degenerate Eruptive Variables, nella collaborazione Transients and Variable Stars, è focalizzata sulla definizione di metodi per la stima del tasso di accrescimento dalla fotometria e dai colori LSST e di algoritmi per la selezione delle sorgenti e per la ottimizzazione della cadence delle osservazioni selezionando regioni da monitorare ed usare come test per LSST.

Partners:

John Bochanski (Rider University); John Gizis (University of Delaware); Nitya Jacob Kallivayalil (University of Virginia); Federica Bianco (New York University); Rachel Street (LCO); Teresa Giannini (OAR); Simone Antoniucci (OAR); Dario Lorenzetti – INAF-OAR – collaboratore esterno

Ruolo di OAPa e partecipanti:

Rosaria Bonito: membro ufficiale del progetto internazionale, associata alle due collaborazioni citate e primary contact del sotto-gruppo: Non-degenerate Eruptive Variables; chair della Task Force sugli Special Programs; chair della Task Force sulla LSST SCience Platform Evaluation

Loredana Prisinzano: membro ufficiale del progetto internazionale, associata alle due collaborazioni citate

Francesco Damiani: collaboratore esterno

 

Referente per OAPa:

Rosaria Bonito ti.fa1628118628ni@ot1628118628inob.1628118628airas1628118628or1628118628

LINKS:

https://www.lsstcorporation.org/node/37

https://milkyway.science.lsst.org/

https://tvs.science.lsst.org/

https://tvs.science.lsst.org/node/6