Pubblicato su A&A “The Gaia-ESO survey: the inner disk intermediate-age open cluster NGC 6802” di B. Tang

La Gaia-ESO Survey (GES) è un ambizioso progetto che include osservazioni spettroscopiche di più di 100000 stelle realizzate con gli spettrografi FLAMES e UVES dell’European Southern Observatory. In particolare, includendo più di 50 ammassi stellari, GES è la più ricca campagna osservativa di ammassi stellari mai realizzata finora. Una descrizione più dettagliata di GES può essere trovata nelle News di Ricerca OAPA del mese di Marzo 2017 (link).

 

Tra gli ammassi stellari inclusi in GES, alcuni sono ammassi aperti di età intermedia. Dato che la quasi totalità degli ammassi aperti si dissolve in alcune decine di milioni di anni, questi ammassi sono rari. Inoltre, sono oggetti di grande importanza per lo sviluppo e la verifica dei modelli evolutivi stellari e degli ammassi stellari stessi.

 

L’articolo GES “The Gaia-ESO survey: the inner disk intermediate-age open cluster NGC 6802” di B. Tang (link) (Departamento de Astronomía, Universidad de Concepción, Chile) analizza le osservazioni GES dell’ammasso stellare di età intermedia NGC 6802, per caratterizzarne la popolazione stellare e le proprietà fisiche e chimiche. Nell’articolo, recentemente pubblicato su Astronomy & Astrophysics e realizzato con la collaborazione degli astronomi dell’Osservatorio Astronomico di Palermo Ettore Flaccomio, Loredana Prisinzano e Francesco Damiani, sono identificati 103 membri dell’ammasso, e sono calcolate l’età dell’ammasso (0.9 Gyrs), il modulo di distanza ((mM)0 = 11.4) e l’arrossamento (EB-V=0.86). Gli autori hanno inoltre analizzato le abbondanze degli elementi chimici in NGC6802, confrontandole con quelle osservate in altri ammassi stellari di età simile.

 

Nell’immagine (link) un diagramma colore magnitudine di NGC 6802, la distribuzione spaziale delle stelle nel campo ed i candidati membri, ed un diagramma della distanza dal centro dell’ammasso vs. la velocità radiale.