Una nuova super-Terra scoperta attorno una stella M. Pubblicato su A&A lo studio: “The HADES RV programme with HARPS-N at TNG. XI. GJ 685 b: a warm super-Earth around an active M dwarf” di M. Pinamonti (INAF-OATo)

Fino ad oggi sono stati confermati più di 4000 esopianeti, ossia pianeti che orbitano attorno stelle diverse dal Sole. Questi pianeti rientrano in diverse categorie, alcune presenti anche nel Sistema Solare come i giganti gassosi e i pianeti rocciosi, altre invece assenti, come le super-Terre o i gioviani caldi. Ci sono inoltre forti indicazioni che il tipo di esopianeti presenti in un sistema planetario dipenda anche dalle caratteristiche della stella centrale. Ad esempio, i pianeti gassosi sembrano essere più frequenti attorno stelle di massa maggiore mentre i pianeti rocciosi attorno stelle di massa minore. Le stelle di classe spettrale M sono quindi diventate obiettivi tipici per la ricerca di super-Terre (pianeti rocciosi con una massa compresa tra 2 e 10 masse terrestri). In questi sistemi, inoltre, le due tecniche tipicamente utilizzate per l’individuazione di esopianeti, l’analisi dei transiti e delle velocità radiali, risultano particolarmente efficaci per il contrasto di massa e luminosità tra stella e pianeti.

 

Questo ha motivato alcuni progetti mirati ad individuare pianeti attorno stelle di classe spettrale M. Tra questi, l’Harps-n red Dwarf Exoplanet Survey (HADES) è un progetto basato sulla collaborazione tra il consorzio italiano Global Architecture of Planetary Systems (GAPS), l’Institut de Ciències de l’Espai de Catalunya (ICE), e l’Instituto de Astrofísica de Canarias (IAC). Lo scopo del progetto è la ricerca di esopianeti attorno stelle di classe spettrale tra M0 e M3 con il metodo delle velocità radiali. Le osservazioni analizzate sono ottenute dallo spettrografo HARPS-N al Telescopio Nazionale Galileo.

 

Lo studio “The HADES RV programme with HARPS-N at TNG. XI. GJ 685 b: a warm super-Earth around an active M dwarf” dell’astronomo M. Pinamonti (INAF-Osservatorio Astronomico di Torino), recentemente pubblicato ad Astronomy & Astrophysics con la collaborazione degli astronomi J. Maldonado, G. Micela, A. Maggio e L. Affer dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo, descrive la scoperta di una super-Terra attorno la stella GJ 685 di classe spettrale M0. Gi autori hanno analizzato una lunga serie di 106 osservazioni spettroscopiche di questa stella ottenuta con HARPS-N, dalla quale sono stati individuati tre segnali periodici. Due, dal periodo di 9 e 18 giorni, sono legati alla normale attività magnetica della stella. Un altro segnale dal periodo di 24 giorni è invece dovuto alla presenza di una super-Terra di 9 masse terrestri circa, che orbita ogni 24.16 giorni ad una distanza di circa 0.13 Unità Astronomiche (la distanza media tra Terra e Sole, pari a 150 milioni di km) da GJ 685.

 

La figura (link) mostra il segnale di velocità radiale periodico dovuto al pianeta GJ 685b.

 

di Mario Giuseppe Guarcello    ( segui @mguarce)